Il cormorano

Cormorano

Questo arcigno pennuto si ingozza di pesci senza fermarsi un minuto; ingoia esemplari anche molto grossi in quantità industriale per poi riposarsi al sole sull’orlo della garzaia.
Caratteristica fondamentale del cormorano è la pesca sul fondo., dato che riesce a immergersi a prodondità notevoli anche per parecchio tempo.
Ciononostante in italia è spesso presente in zone palustri oppure in luoghi dall’acqua bassa (è proprio un pigrone)
Spero che le foto vi piacciano!

CormoranoCormoranoCormorano e il suo lauto pastoCormorano che pasteggiaCormoranoGlupCormorano in fase di decolloCormorano in fase di decolloCormorano in fase di decollo

Tratto da: 

http://www.lentinionline.it/z_cormorano.htm

I cormorani hanno un corpo affusolato, lungo fino a 90 cm, un becco robusto terminante a uncino e una piccola sacca gulare simile a quella dei pellicani. Il collo è lungo e flessibile e la coda è rigida. Il piumaggio è nero lucente, con parti bianche in talune specie. Molte hanno anelli di cute nuda, vistosamente colorata intorno agli occhi. In qualità di uccelli acquatici, i cormorani hanno zampe con piedi palmati. Le loro penne inoltre non sono perfettamente impermeabilizzate come quelle degli altri uccelli: grazie a questa caratteristica non trattengono aria e consentono un nuoto più efficiente durante le immersioni. Per catturare i pesci di cui si nutrono, infatti, i cormorani si tuffano in acqua e nuotano anche in profondità

Questo arcigno pennuto si ingozza di pesci senza fermarsi un minuto; può